LA BIODANZA INSEGNA AD ESSERE CREATIVI?

Vai ai contenuti

LA BIODANZA INSEGNA AD ESSERE CREATIVI?

ManuelaLevi Biodanza e Counseling
Pubblicato da redazione in articoli · 10 Maggio 2020
  
Qualche tempo fa ho proposto ai miei allievi una sessione di Biodanza sulla creatività.
Dopo aver ascoltato la presentazione del tema una mia allieva, D., mi ha fatto una domanda: “ma facendo Biodanza, imparo ad essere creativa? Perchè sai, io non lo sono per niente”.
Questa domanda mi ha portata a fare alcune riflessioni sulla creatività.
Rolando Toro, l'ideatore del Sistema Biodanza, afferma che gli impulsi creativi sono innati nell'essere umano e che la creatività si manifesta come innovazione di fronte alla realtà.
In questo senso Biodanza propone esperienze che permettono agli allievi l'espressione di impulsi creativi naturali.
Ma essere  creativi nella vita richiede coraggio, coraggio di esporsi.
Richiede il darsi il permesso di giocare, di sperimentare, di sbagliare, senza giudizio.
La biologia ci insegna che la vita si organizza per prove ed errori e la stessa cosa accade con l'essere umano. Chi non sbaglia, non crea.
Creatività è uscire dal branco e cercare soluzioni nuove, originali, diverse rispetto agli altri.
Kierkegaard , un filosofo danese dell'800,  disse che avventurarsi è rischioso, ma smettere di osare è perdere sé stessi.
Ognuno di noi è un artista. Essere creativi non significa necessariamente produrre manufatti di alto valore estetico.
Possiamo esprimere la nostra creatività nelle piccole cose come cucinando un piatto nuovo o arredando in modo originale la nostra casa.  
Essere creativi significa uscire dagli stati di comfort, dagli automatismi, dalle abitudini, che ci danno sicurezza, ma che ci intrappolano in una gabbia. Significa anche trovare soluzioni nuove, originali, alle piccole e grandi sfide che incontriamo nella quotidianità.

E in questo momento storico nel quale ci confrontiamo con tanti cambiamenti, con certezze che vengono meno, far emergere la nostra creatività diventa sempre più importante per trovare soluzioni nuove, trasformando così una crisi in una opportunità: l'opportunità di creare un mondo migliore. E tutti noi siamo chiamati a dare un contributo, perchè appunto siamo esseri creativi per nostra natura.

Quindi tornando alla domanda di D., mi viene da risponderle: no, la Biodanza non insegna ad essere creativi. La creatività è già presente all'interno di tutti noi. La Biodanza, attraverso le sue proposte insegna ad avere fiducia in noi stessi e a credere nelle nostre potenzialità.  
Ci sollecita ad avere il coraggio di fare emergere questa risorsa così necessaria. Ci aiuta a sentire, e non a capire, mettendoci in gioco e osando, che possiamo essere creativi  e che ognuno di noi può dare un contributo importante trovando soluzioni nuove e originali che possono migliorare la quotidianità e l'ambiente in cui viviamo.

               





Manuela Levi
349.7826633
manuela.levi71@gmail.com

Torna ai contenuti